loading

 

Opel Astra inaugura una nuova era: elettrica, efficiente, sensazionale

  • E-Motion: ora anche come ibrido plug-in e, a partire dal 2023, anche come Astra-e 100% elettrica
  • Grandiosa: design vigoroso con Vizor e verniciatura optional in due colori
  • Cockpit raffinato: Pure Panel interamente digitale con widescreen e funzionalità intuitiva
  • Luci da stadio: nuovissima illuminazione Intelli-Lux LED® Pixel con 168 elementi LED
  • Sistemi intelligenti: regolatore di velocità con funzione Stop&Go, display head-up e molto altro ancora
  • Altamente ergonomica: sedili attivi con certificazione AGR, a scelta in pelle o Alcantara
  • Precisione allo stato puro: ideata, progettata e realizzata nella sede centrale di Opel a Rüsselsheim
  • La cinque porte sportiva può essere ordinata già dall’autunno

 

Schlieren.  Opel presenta la sesta generazione interamente riprogettata del best seller della classe compatta. Un vero gioiello di design con Opel Vizor, Pure Panel completamente digitale e tecnologie all’avanguardia, come l’ultima versione dell’illuminazione adattiva Intelli-Lux LED® Pixel. Con la nuova arrivata, il produttore tedesco inizia il nuovo capitolo dell’ormai trentennale storia di successo Astra. Per la prima volta, anche il modello della classe compatta di Rüsselsheim sarà elettrificato in tre diverse versioni. Opel propone la nuova Astra sia come veicolo ibrido plug-in in due livelli di potenza sia, a partire dal 2023, come modello Astra-e 100% elettrico a batteria. Sono disponibili versioni con motori a benzina e diesel altamente efficienti e in combinazione con cambi manuali a 6 marce e automatici a 8 marce particolarmente scorrevoli.

La nuova Astra offre un’irresistibile gamma di modalità di guida: è il primo modello Opel che presto offrirà ai clienti la scelta tra funzionamento 100% elettrico, ibrido plug-in, o a combustione classica. La gamma di potenze va da 81 kW/110 CV fino a 165 kW/225 CV 1, per garantire prestazioni di guida superiori. Nella prossima generazione del bestseller nella classe dei veicoli compatti, Opel coniuga divertimento alla guida, massima efficienza e sicurezza.

“La nuova Opel Astra è unica: con essa Opel segna l’inizio di una nuova era. Questo vale per l’intera gamma di azionamenti fino al modello Astra-e 100% elettrico a batteria, nonché per le sue tecnologie all’avanguardia e il suo design grandioso. Un veicolo con cui Opel definisce nuovi standard e che ha tutte le carte in regola per diventare di nuovo un bestseller”, afferma Uwe Hochgeschurtz, il nuovo CEO di Opel.

Opel Vizor con illuminazione Intelli-Lux LED® Pixel: tecnologie eleganti e all’avanguardia

La nuova Opel Astra è inoltre un’affermazione di design del marchio: più dinamica che mai, con linee semplici ed accattivanti, senza abbellimenti superflui, sfoggia il nuovo volto del marchio: l’Opel Vizor. Basta un colpo d’occhio alla carrozzeria per capire: Astra inaugura una nuova era.

Come il suo modello predecessore introdotto sul mercato nel 2015, la nuova arrivata regala alla classe delle compatte tante interessanti innovazioni che i clienti conoscevano finora solo per i veicoli costosi. Così, Astra debutta con la versione più recente dell’illuminazione adattiva Intelli-Lux LED® Pixel. Il sistema di illuminazione deriva direttamente dall’ammiraglia Opel Insignia ed è con 168 elementi LED una caratteristica di primo piano nella classe media e delle compatte.

Un balzo avanti nel tempo si riflette negli interni della nuova generazione Astra. Con il Pure Panel interamente digitale spariscono tutte le spie analogiche. La nuova interfaccia uomo-macchina (Human-Machine-Interface) offre invece con il suo stile lineare e moderno un funzionamento intuitivo. Sulla nuova Astra i passeggeri possono servirsi di uno schermo touch extra largo, come se fosse il loro smartphone. I progettisti Opel hanno fatto in modo che il conducente riceva tutte le informazioni necessarie e le offerte di servizi utili, escludendo tuttavia i dati superflui per non creare un sovraccarico di funzionalità. Inoltre, le impostazioni più rilevanti, come la climatizzazione, possono essere selezionate direttamente tramite un numero ridotto di pulsanti o comandi. La nuova Astra offre un sistema di comando intuitivo e perfetto come mai nessun veicolo Opel prima d’ora.

Una caratteristica tipica di Opel che si ritrova anche sul nuovo modello della classe compatta è l’eccellente comfort di seduta. I sedili anteriori progettati in modo indipendente sono stati certificati AGR (Aktion Gesunder Rücken e.V.) e con la loro esemplare ergonomia si rivelano vere oasi di benessere anche per i viaggi più lunghi. Il conducente è supportato da sistemi di assistenza alla guida all’avanguardia: dal display head-up al sistema semi-automatico Intelli-Drive 2.0 che combina la funzionalità di tutte le videocamere e i sensori sul veicolo con il supporto per la connettività eHorizon, fino alla panoramica a 360° Intelli-Vision.

“Testata in autostrada”: comportamento su strada e di frenata dinamico e stabile

La nuova Astra misura 4‘374 millimetri in lunghezza e 1‘860 millimetri in larghezza. Ciò significa che la prossima generazione di Astra è solo quattro millimetri più lunga di prima. Il passo è stato aumentato di 13 millimetri, per un totale di 2‘675 millimetri. Dal punto di vista dell’estetica, Astra ha un aspetto sportivo, senza compromettere la praticità nell’uso quotidiano: ciò è sottolineato anche dal vano bagagli della 5 porte, flessibile e con piano di carico regolabile. Con i sedili ribaltati, il modello offre uno spazio di carico per i bagagli fino a 1‘250 litri.

La nuova Astra impiega la terza generazione della piattaforma Multi-Energy EMP2. Questo sistema hightech altamente flessibile ha offerto ai progettisti Opel tutte le possibilità creative. Innanzitutto la nuova arrivata, come qualsiasi altro modello Opel, è “testata su autostrada” fino all’ultima vite. In breve: divertimento alla guida e stabilità a elevate velocità erano gli obiettivi principali degli ingegneri. Lo sterzo e la rigidità laterale del telaio – nella parte anteriore con ammortizzatori McPherson e nella parte posteriore con barra di torsione – sono progettati per un controllo eccellente (movimenti il più possibile ridotti sull’asse orizzontale). Nelle manovre di frenata i freni intervengono in modo deciso, e sia su rettilineo che in curva il veicolo resta in ogni momento stabile sulla carreggiata. Inoltre, la resistenza alle torsioni della nuova Astra rispetto al modello predecessore è stata ulteriormente aumentata del 14%.

La nuova Opel Astra è ordinabile a partire dall’autunno e dall‘inizio del 2022 arriverà ai primi clienti. All’inizio sarà disponibile il modello sportivo a cinque porte con linee da coupé; seguirà a breve l’elegante versione station wagon Astra Sports Tourer. Un anno dopo il lancio sul mercato della nuova generazione, seguirà Opel Astra-e elettrica a batteria. La nuova Astra è stata progettata e sviluppata presso la sede centrale di Opel a Rüsselsheim e viene qui prodotta con la massima precisione. Opel Astra – made in Germany.

 


[1] Il veicolo citato non è ancora disponibile. I dati sui consumi finali saranno comunicati in un secondo momento in seguito all’omologazione.

All'insù